Archivi autore: admin

Caledonia Dreaming. Cartolina dalla Scozia

Bentornato in Scozia. Così mi sono detto una volta arrivato a Edimburgo. Un viaggio di ritorno, in una terra dove mi recai per la prima volta nel 1982, quando ero un giovane di ventitré anni che da tempo sognava questa terra. Caledonia dreaming era il mio canto. Vi andai dopo essermi riempito la testa e il cuore dei romanzi di Scott e Stevenson, di Bruce Marshall e della storia tragica di Maria Stuarda e dell’avventura eroica del Bonnie Price Charlie che tentò di riconquistare nel 1745, in un’impresa disperata e romantica, il trono che era stato dei suoi avi. Vi andai con nelle orecchie le melodie dell’arpa delle Ebridi e il suono marziale di “Pipes and drums”, cornamuse e tamburi. Le marce che hanno sempre accompagnato le avventure degli Highlanders.

Continua a leggere

Letture, San Malachia tra storia e mistero

In modo godibile, grazie ad una scrittura scorrevole e brillante, che poi è la sua cifra, Gulisano rievoca la storia di san Malachia, ricca di eventi e di misteri.

“Durante l’ultima persecuzione di Santa Romana Chiesa siederà Pietro Romano che pascera’ il gregge in mezzo a molte tribolazioni”. Così tragicamente si concludono le profezie sui papi universalmente note come le profezie di Malachia, poiché attribuite al santo irlandese.

Continua a leggere

La Vandea raccontata da Jules Verne

Jules Verne: un nome che generazioni di lettori hanno imparato a conoscere attraverso i suoi capolavori immortali: Viaggio al centro della terra, Il giro del mondo in ottanta giorni, Michele Strogoff, Ventimila leghe sotto i mari e tanti altri. Verne pubblicò nel corso della sua vita un centinaio di romanzi. Era nato l’8 febbraio 1828, e si spense il 24 marzo 1905. Aveva attraversato tutto il XIX secolo, aveva accompagnato la trasformazione del mondo attraverso le invenzioni di macchine che lui stesso, con la sua fantasia, aveva anticipato. Aveva sognato razzi che portano l’uomo dalla Terra alla Luna, aveva immaginato sommergibili come il Nautilus, aveva precorso i tempi.

Continua a leggere

“1984”, i 70 anni della profezia avveratasi oggi

Nell’estate del 1949 il mondo della cultura britannica viene sorpreso dall’uscita di un romanzo il cui titolo è semplicemente una data: 1984. Il romanzo uscito esattamente settant’anni fa ci mostra uno scenario di mondo futuro dominato da un totalitarismo cupo e terribile, che muta il linguaggio e che porta al pensiero unico. La somiglianza tra quanto descritto da Orwell e quanto accade oggi è impressionante. 

Continua a leggere

La fine dei Cristeros e la miopia di Roma

29 giugno 1929: 90 anni fa si concludeva la tragica e gloriosa epopea dei Cristeros: i cattolici messicani che difesero con le loro vite la libertà della Chiesa. Una storia poco nota. D’altra parte, si sa, la storia viene scritta dai vincitori. 

Continua a leggere

Fruttero & Lucentini

18 Nov 1988, Paris, France — Italian writers and translators Carlo Fruttero and Franco Lucentini appear on the French literary television show Apostrophes. They often co-write and sign their books together. — Image by © Sophie Bassouls/Sygma/Corbis

Carlo Fruttero & Franco Lucentini, A che punto è la notte. Mondadori (Prima pubblicazione 1979)

Fruttero & Lucentini sono stati una coppia di scrittori dotati di notevole intelligenza, di arguzia, e di un pungente senso dell’umorismo. Non ostentarono mai boria intellettuale, a differenza di qualche altro personaggio della scena editoriale. Scelsero come proprio terreno letterario da coltivare non la narrativa mainstream, dove i guru negli anni Settanta e Ottanta erano personaggi come Moravia o Eco, ma una narrativa di genere, il Giallo o racconto poliziesco, che non è mai stata particolarmente apprezzata dalla critica, nonostante che autori come Conan Doyle, Agatha Christie o Georges Simenon l’avessero portata a livelli di assoluta eccellenza stilistica. Inoltre, non disdegnarono di dirigere per Mondadori la collana di fantascienza Urania.

Continua a leggere

San Paolino di Nola (22 giugno)

La storia di questo santo dal nome così simpaticamente particolare è davvero affascinante. Pur essendo una figura di sedici secoli fa, è estremamente significativa di quello che è la vera vita cristiana: una chiamata alla santità, una chiamata a cui è possibile rispondere in ogni circostanza dell’esistenza e in ogni stato di vita.

Continua a leggere

Ricognizioni secondo me

Quando ero bambino ero un grande appassionato di Aeronautica Militare. Sapevo letteralmente tutto dei velivoli della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. Tra i vari apparecchi, avevo una grande ammirazione per gli agili e affascinanti caccia, come lo Spitfire, ma provavo anche una notevole simpatia per i ricognitori, questi aerei piccoli, lenti, disarmati, che volavano oltre le linee nemiche per osservare, localizzare, fotografare. 

Continua a leggere

A scuola aboliamo l’ora di religione

Il libro “Malachia tra storia e misteri” di Paolo Gulisano, è un libro dannatamente interessante, oserei dire irrinunciabile per chiunque si stia interrogando sul destino della Chiesa Cattolica. E chi si interroga sui destini della Chiesa Cattolica si sta interrogando sui destini dell’Umanità, perché per quanto gli incantevoli sforzi della nuova Chiesa 2.0 di rendersi ogni giorno più irrilevante, più fusa con ONU e Unione Europea a occuparsi di sovranismo e migranti, la Chiesa cattolica è ancora in grado di influenzare i destini dell’umanità.

Continua a leggere