Archivi tag: Covid-19

Vaccino sicuro? Boh, intanto i danni li pagheremo noi

Il caso dei 23 anziani deceduti in Norvegia dopo la somministrazione del vaccino ha portato in evidenza l’insufficiente sperimentazione clinica causata dalla troppa fretta nella produzione del vaccino. Ma dai contratti che la Ue ha stipulato con le case farmaceutiche emerge che per eventuali danni, le case avranno il rimborso dei risarcimenti. 

Continua a leggere

Record di morti, niente scuse: il governo deve risponderne

1.076 morti ogni milione di persone. Il lugubre dato fa dell’Italia il secondo paese messo peggio in Europa e il terzo nel mondo. Abbiamo mandato in giro forze dell’ordine a sorvegliare bar e piste ciclabili, ma non abbiamo guarito chi si è ammalato. Il nostro “indice di severità” è pari a 79,6, in linea con dittature come quella venezualana. Colpa delle cure a base di solo paracetamolo e degli ostacoli messi all’uso di terapie efficaci. Occorrerebbe una commissione d’inchiesta per portare a galla tutte le deficienze della strategia governativa.

Continua a leggere

VACCINO: SI NO PERCHE’?

Molti sono perplessi e non nascondono dubbi in ordine al vaccino, ma anche tra gli addetti ai lavori non è raro trovare opinioni diverse, a volte anche opposte: perplessità sembrano essere di diversa natura, spaziano dall’aspetto strettamente medico-sanitario (sicurezza sulla salute ed efficacia), all’aspetto etico-morale (utilizzo, per lo studio dei vaccini, di linee cellulari connesse alla pratica dell’aborto), a quello giuridico (come in ordine all’obbligatorietà della somministrazione).

https://www.facebook.com/ilpensierocattolico/?__cft__[0]=AZV-E3fHwaPf7Ke-L0ln6WePOaM897q2jrw8d5mIRcE8Ifyr-nQ2kDGr2pNBGjiSzexeGdrMYa3X9b0_k00EqS04WhfTEb5g_kSuSPgGnBKe1_PCs0_6jU_ft0mJvYnz4sQ&__tn__=q

 

L’OMS nega la realtà dell’immunità di gregge

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha improvvisamente cambiato la sua definizione di un concetto fondamentale dell’immunologia. La dichiarazione di Great Barrington, con cognizione di causa, aveva chiesto di riprendere una vita normale e coesistere col virus. L’OMS, pur di dar torto ai firmatari, ha cambiato la definizione di immunità di gregge, negando decenni di ricerca medica. 

Continua a leggere

Non sarà il dio Vaccino a salvare il mondo

Chi è nato nella seconda metà del XX secolo, è cresciuto con un concetto ben chiaro nella testa, ripetuto dai media, dalla scuola, perfino dai pulpiti delle parrocchie: non esiste la verità. Non esiste una sola verità. Chi pretende di “avere la verità in tasca” è un intollerante, un residuo dell’antichità.

Continua a leggere

Di Stato o dei pazienti? Lo scontro tra le due medicine

L’ordinanza del Consiglio di Stato sull’idrossiclorochina ha fatto emergere due tipi di medicina: una Medicina dalla parte dei pazienti e una Medicina di Stato dalla parte di chi detiene il potere e lo può dispensare ai propri leali collaboratori. La prima Medicina è quella che ha messo in campo tutta la propria determinazione a curare le persone, la seconda è quella che ha sentenziato che non c’è cura. A quale delle due vi affidereste? 

Continua a leggere

Un popolo chiuso in casa impazzisce: è allarme psicodemia

«La prima regola per un depresso è: alzati e cammina. La prima regola per creare un depresso è: stai chiuso in casa». Di fronte al dilagante disagio psichico causato dalle modalità di gestione dell’epidemia da Covid, la Bussola ha intervistato Silvana De Mari, nella sua veste di psicoterapeuta. «La situazione creata dalla pandemia si può riassumere così dal punto di vista biochimico: cortisolo altissimo, adrenalina alta, serotonina bassissima, endorfine bassissime. Avremo un aumento a picco di cancro, malattie vascolari e malattie degenerative». E le autorità sanitarie non sono preoccupate? «No, perché se quello che si vuole ottenere è un popolo allo sbando che permetta di essere “resettato”, allora il comportamento è quello ideale».

Continua a leggere

Vaccino, sarà la popolazione a fare da cavia

I tempi per la realizzazione del vaccino anti-Covid sono stati estremamente accelerati. Questo vaccino sarà sicuro? Non si conoscono gli effetti collaterali di lungo periodo. Sarà la popolazione vaccinata a fare da cavia. Per questo non può essere obbligatorio.

Continua a leggere