Archivi tag: Irlanda

Madri spirituali dell’antica Irlanda

Il Cristianesimo irlandese dei primi secoli rappresenta una delle più straordinarie esperienze della storia della cristianità. Molto si è detto e scritto delle grandi figure di questa Chiesa, da San Patrizio, l’Apostolo dell’Irlanda, a San Brendano, a San Colombano, fino a San Malachia. Ancora si doveva leggere delle figure femminili dell’antica Irlanda, e Madri spirituali dell’antica Irlanda, il libro curato da Alberto Maria Osenga per Monasterium giunge a colmare questa lacuna offrendo le biografie di quattro figure di sante, tra cui Brigid, la Patrona d’Irlanda.

Continua a leggere

DIETRO LA TENDA

Evento promosso dalla Biblioteca Sormani e dalla rivista “Poesia e Conoscenza” (diretta da Donatella Bisutti): martedì 29 ottobre p.v., alle ore 18, nella splendida cornice della Sala del Grechetto di Palazzo Sormani, a Milano, verrà presentato il romanzo storico “Dietro la tenda”, scritto a quattro mani dall’autrice italiana Maura Maffei, che da più di trent’anni si occupa di storia irlandese, e dall’autore dublinese Rónán Ú. Ó Lorcáin. Si tratta di un’avvincente saga familiare ambientata nel Connemara del XVIII secolo, quando la Gran Bretagna aveva applicato all’Irlanda le famigerate e draconiane Leggi Penali. I due scrittori narrano al lettore una vicenda ricostruita in modo rigoroso e ricca di colpi di scena, in cui misteri che riemergono dal passato mettono alla prova un’intensa storia d’amore, d’amicizia e di generosità.
La presentazione che viene offerta al pubblico sarà di altissimo livello, a cominciare dalla presenza della poetessa Donatella Bisutti, che introdurrà i relatori. Oltre all’autrice, interverranno la blogger Sara Valentino di Septem Literary e lo scrittore Paolo Gulisano, che ha firmato una delle prefazioni del romanzo.
Il dialogo letterario sarà intervallato dall’esecuzione dal vivo di musiche irlandesi, eseguite dai bravissimi Roberto Storace e Pier Eugenio Mereto.
Siete tutti cordialmente invitati – l’ingresso è libero – e vi aspettiamo numerosi per farvi conoscere questo romanzo, edito da Parallelo45 Edizioni, che da maggio a oggi è già arrivato alla sua seconda ristampa.

“Contro padre Martin, per un atto di carità verso le anime”

La Nuova BQ ha intervistato Rory O’Hanlon, esponente di spicco del mondo cattolico irlandese e tra i fautori della petizione contro l’omoeretico Padre Martin. Qui spiega i perché di quella chiamata a raccolta del popolo irlandese: “Come cattolici abbiamo l’obbligo di predicare la verità, specialmente quando viene apertamente negato e contestato da persone come Padre Martin. Oltre ad essere una difesa della verità in sè, la nostra petizione è stata un tentativo di salvare le anime condotte fuori strada, e quindi un atto di carità”.

Continua a leggere

Le Grandi Acque

Maura Maffei è una scrittrice controcorrente. I suoi romanzi ci parlano di valori importanti, di buoni sentimenti, di storie commoventi e profonde. Niente sfumature di schifo, insomma.

In compenso avventura, sentimento, mistero nel senso migliore del termine.

Maura Maffei, ligure di nascita e piemontese d’adozione, non fa mistero della propria profonda fede cattolica, una fede robusta, tradizionale.

Nei suoi romanzi l’autrice si rivolge sempre al passato, e nell’occasione di Le Grandi Acque (Edizioni della Goccia, 2018) il suo sguardo si è volto all’Irlanda medievale.

Continua a leggere

TOLKIEN E L’IRLANDA

John Ronald Reuel Tolkien e l’Irlanda: un binomio apparentemente curioso e strano. Per quanto spesso Tolkien venga messo in relazione col mondo celtico, sappiamo che le sue radici culturali affondavano nel terreno dell’Inghilterra pre-normanna, l’Inghilterra dei piccoli orgogliosi regni Sassoni. In Tolkien poi non c’era la minima quantità di sangue irlandese: egli era un autentico Englishman, un vero inglese delle Midlands, specialmente da parte materna, quella famiglia Suffield delle cui caratteristiche si sentiva pieno. La sua parte paterna poi, i Tolkien, erano originari della Germania, ed erano venuti in Inghilterra nel XVIII secolo in occasione dell’appropriazione indebita della Corona da parte della famiglia degli Hannover, che l’aveva strappata agli Stuart, scozzesi e cattolici. Per una certa ironia della sorte Tolkien, uno dei più grandi scrittori cattolici del ‘900, discendeva da severi protestanti tedeschi che avevano combattuto per la causa dell’imperialismo britannico di stampo protestante.

Continua a leggere