Archivi tag: Letteratura fantastica

Le Grandi Acque

Maura Maffei è una scrittrice controcorrente. I suoi romanzi ci parlano di valori importanti, di buoni sentimenti, di storie commoventi e profonde. Niente sfumature di schifo, insomma.

In compenso avventura, sentimento, mistero nel senso migliore del termine.

Maura Maffei, ligure di nascita e piemontese d’adozione, non fa mistero della propria profonda fede cattolica, una fede robusta, tradizionale.

Nei suoi romanzi l’autrice si rivolge sempre al passato, e nell’occasione di Le Grandi Acque (Edizioni della Goccia, 2018) il suo sguardo si è volto all’Irlanda medievale.

Continua a leggere

In guerra (e perseguitata) per la difesa del senso comune

In guerra (e perseguitata) per la difesa del senso comune.  Paolo Gulisano intervista Silvana De Mari.

Giorni fa è iniziato a Torino il processo per diffamazione contro Silvana De Mari, scrittrice fantasy di grande successo, e medico. La dottoressa De Mari è stata accusata da organizzazioni LGBT, avendo sostenuto in un’intervista che gli atti omosessuali sono dannosi alla salute. Un’affermazione che è in linea con tutte le evidenze della scienza medica. Mentre affronta questa prova giudiziaria, Silvana non smette certo di sfornare nuovi romanzi. Negli ultimi mesi sono usciti Sulle ali della libertà, edito da Lindau – un romanzo storico, una narrazione commovente e appassionante – e il prosieguo della celeberrima saga dell’Ultimo Elfo, Arduin il rinnegato, per i tipi di Ares.

Continua a leggere

LETTURE/ Fantasy italiano, sogni nuovi e sapienza antica

Che ne è ai giorni nostri del Fantasy, il genere letterario reso famoso da autori come Tolkien, Lewis, Michael Ende? Questa narrativa che affonda le proprie radici nel mito e nell’epica, fino alle leggende medievali, sta diventando in realtà sempre più lo specchio dei nostri tempi e dei suoi gusti. Gli autori di maggior successo, a giudicare da quanto esposto e proposto nelle librerie italiane, sono i trucidi George Martin e Joseph Abernethy, con le loro saghe collocate in cupi scenari dominati da un profluvio di violenza, di odio irrimediabile, di sofferenza senza redenzione che non sia la vendetta.

Continua a leggere

Hania, il Bene e il Male, il Fantasy è italiano

haniaChe ne è della Fantasy al tempo del Trono di Spade? Mentre si susseguono le serie della celebre soap-opera in chiave fantastica, tra fiumi di sangue e sesso a volontà, il genere letterario reso famoso dal genio cristiano di J.R.R. Tolkien ha trovato una degna continuatrice nientemeno che in Italia. La grande letteratura Fantasy, infatti, quella High Fantasy che in autori come il maestro di Oxford e il suo amico C.S. Lewis trovò la via per raccontare il Bello, il Buono, il Vero, attraverso i mondi immaginari di Narnia o della Terra di Mezzo, ha una degna erede: Silvana De Mari.

Continua a leggere

Paolo Gulisano, l’uomo che sa tutto di J. R. R. Tolkien

54425385 - bewitched book with magic glows in the darkness

Paolo Gulisano, scrittore e giornalista, è uno dei più apprezzati cultori e critici italiani di letteratura fantasy e, in particolare, dell’opera dello scrittore britannico J.R.R. Tolkien. Amneris Di Cesare è riuscita a intervistarlo.

Prima domanda di rito: perché scrivere? Come è nata questa “necessità” e quando?

Scrivere è per me una necessità, un elemento costitutivo della mia identità personale. Fin dalle scuole elementari mi divertivo a scrivere racconti, a inventare personaggi. Erano per lo più racconti avventurosi, frutto delle mie letture infantili che avevano avuto una notevole importanza nella formazione del mio immaginario: i romanzi di Jules Verne e di Jack London, e le antiche leggende di cavalieri. Leggevo anche fumetti, come Topolino, che nutrivano ulteriormente la mia fantasia. Ma oltre che essere un lettore avido, amavo fantasticare e mettere sulla carta i miei sogni. Direi quindi che la necessità di scrivere si è manifestata decisamente molto presto!

Continua a leggere

Presentazioni de “Il destino di Frankenstein”

Il destino di FrankensteinEcco le date, per il mese di ottobre, di presentazione del libro “Il destino di Frankenstein” di Paolo Gulisano e Annunziata Antonazzo:

il 20/10 alle ore 21 presso la Libreria Madonnina a Novate Milanese (MI)

il 23/10 alle ore 17.30 presso la Libreria IBS di Lecco

il 24/10 alle ore 18.00 presso Il Palazzetto della Cultura di Messina

Milano FantaMagica – 11 e 12 aprile 2015

milano fantamagica logoAvete sempre sognato di fare un volo a dorso di ippogrifo, anche solo ideale, all’ombra della ‘bela Madunina’? Di sfoggiare la vostra padronanza del Quenya ed essere complimentati con un “eu la peppa!” che, per una fortunata volta, non c’entra nulla con l’odiosa maialina britannica cartonata? Di scacciare i Mangiamorte da Via Montenapoleone, anziché da Diagon Alley? Di scoprire che nella Biblioteca Ambrosiana sono custoditi segreti, ignoti pure ai maestri di Vecchia Città, che potrebbero sconvolgere il destino dei Sette Regni? Ebbene, qualunque sia la vostra fantasticheria in salsa meneghina, la vostra occasione è finalmente in arrivo… per il weekend dell’11 e 12 aprile 2015.
La cornice della manifestazione sarà la Ludoteca Magicabula di Via Gallarate 46, Milano.

Continua a leggere

TOLKIEN/ Continua il fascino di una storia toccata dalla Grazia

Tolkien libroSi chiude oggi dopo due mesi di esposizione al 22 WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano la grande mostra La Magia dell’Anello, dedicata alla saga de “Il Signore degli Anelli”, a partire dall’intrigante figura dell’autore dei romanzi J.R.R. Tolkien fino alle fortunate trasposizioni cinematografiche di Peter Jackson, passando dall’opera dei grandi illustratori, dalle parodie, dal collezionismo e dagli altri mille mondi che compongono questa moderna mitologia fantasy.

Grazie alla collaborazione dei più importanti collezionisti ed esperti, come la Società Tolkieniana Italiana, DAMA Collection, il Greisinger Museum (unico museo al mondo dedicato alla Terra di Mezzo) e Fermo Immagine – Museo del Manifesto Cinematografico, nel corso di due mesi i visitatori – che gli organizzatori calcolano essere stati circa 12.000, un numero assolutamente straordinario, hanno potuto avventurarsi in un viaggio unico per scoprire come dalle parole dello scrittore di Oxford si sia passati alle immagini: edizioni rare, dipinti, illustrazioni, tavole originali, fotografie, manifesti cinematografici, locandine, fotobuste, video, statue, action figures, videogames, giochi da tavolo e molto altro costituivano le ghiotte attrattive della mostra, curata da Riccardo Mazzoni, Ninni Dimichino e Davide Martini, in collaborazione con la Società Tolkieniana Italiana, il Greisinger Museum e DAMA Collection, con il supporto media di Radio Brea, di Tolkien Italia Network e di Orgogli Nerd.

Continua a leggere