Archivi tag: Tolkien

Ce n’è per tutti i gusti!

Fotolia_gustiGli appuntamenti con Paolo Gulisano per questo fine settimana:

venerdì 4 aprile alle 21 presso il Museo Diocesano di Terni conferenza dal titolo “Gilbert Keith Chesterton. L’avventura umana e letteraria di un uomo vivo”.

sabato 5 aprile alle 18 presso il Finnegan Pub di Roma pinta letteraria dal titolo “Scozia: le pietre che cantano” con Diletta Nicastro e con Donatella Cerboni come moderatrice.

domenica 6 aprile alle 20.45 presso il Castello di Osasco (TO) Le domeniche di Tolkien “Sessant’anni di Frodo” con l’associazione Sentieri Tolkieniani. La serata sarà trasmessa su Radio Brea in diretta streaming.

Per avere più informazioni sugli appuntamenti cliccare su Eventi

EXPO GAMES 2014

EXPO GAMES 2014 BAN_250x250_px_ITA_EXPO GAMES 2014 – Una manifestazione nuova, dinamica, fantastica e socialmente utile, tutta dedicata al gioco e al giocare. All’interno della manifestazione verranno allestite zone a tema dedicate al gioco da tavolo e dal vivo, con la possibilità di giocare a qualsiasi livello. Giocare significa gettare un ponte tra fantasia e realtà, il gioco impegna tutto l’essere, apre tutte le vie di comunicazione, liberando così un’intensa creatività ed un’energia rigenerante.

Al padiglione dedicato alle conferenze e tavole rotonde, A2-1, Paolo Gulisano terrà due conferenze:

sabato 15 febbraio 2014 alle ore 14.30 “”La mappa dello Hobbit: una guida per viaggiatori della Terra di Mezzo”

domenica 16 febbraio 2014 alle ore 10.00 “Dai miti alla Fantasy: Tolkien e la letteratura del fantastico”

http://www.expogames.it/

Perché amiamo C.S. Lewis, «il convertito più riluttante della storia»

Magdalen College a Oxford

Magdalen College a Oxford

Cinquant’anni fa moriva C.S. Lewis. La notizia della sua morte, oscurata all’epoca dall’assassinio di J. F. Kennedy, avvenuto quello stesso giorno, rischia oggi di passare inosservata per le stesse ragioni di allora. Ma per noi che nei confronti dell’autore delle Cronache di Narnia abbiamo un vero e proprio debito di gratitudine, è questa l’occasione per parlarne, insieme a Paolo Gulisano, uno dei massimi studiosi italiani di letteratura fantastica, autore tra l’altro di C.S. Lewis. Tra fantasy e Vangelo. Gulisano nel corso di un incontro promosso alcuni giorni fa dal Centro Culturale Benedetto XVI di Monza, ha considerato la vita dello scrittore irlandese nell’ottica di una vera testimonianza di Fede. Nato protestante, nella cattolicissima Irlanda e ribellatosi all’idea di Dio in seguito alla morte della madre, Lewis si imbatté già adulto nell’Ortodossia di Chesterton. «Questo libro lo colpì profondamente» spiegava Gulisano «perché gli fece scoprire che “il segreto del cristianesimo è la gioia”. Ma non lo convertì: infatti solo un incontro può convertire».

Continua a leggere

“Nessuno genera se non è generato. La figura del padre in Omero, Dante, Tolkien”

In occasione della Grande Festa della Famiglia – Piacenza 13/15 settembre 2013

Paolo Gulisano presenterà la mostra “Nessuno genera se non è generato.
La figura del padre in Omero, Dante, Tolkien”

presso il Chiostro di S. Francesco  in via Sopramuro a Piacenza

DELOS DAYS 2013: “La mappa per J.R.R. Tolkien”

DELOS DAYS 2013

Quest’anno la nostra Associazione Delos Books, per festeggiare il decimo anno di attività, ha organizzato i Delos Days, una convention multigenere tutta italiana per incontrare i lettori e riunire tutto il Delos Network nella verde e stimolante location della UESM di Milano in via Sant’Uguzzone 8

Fantasy Magazine, Fantascienza.com, Horror Magazine, Sherlock Magazine, Thriller Magazine, Writers Magazine Italia e la più recente Romance Magazine si incontreranno per raccontarsi e raccontare dieci anni di sogni, realizzazioni, traguardi, attività e progetti, condividendo il tutto con autori e illustratori, critici letterari e saggisti che hanno aderito con grande entusiasmo al nostro invito. da www.fantasymagazine.it

Sala Alfa

“Ho rivelato il mio cuore al mondo perché lo prendessero a fucilate.” J.R.R. Tolkien, in occasione della pubblicazione de Il Signore degli Anelli.

Dalla poetica alla critica, dall’epistolario ai film, Paolo Gulisano, Chiara Codecà e Bruno Bacelli porteranno appassionati e fan in una carrellata a 360° dedicata all’opera dello scrittore inglese.

L’eredità di J.R.R. Tolkien

L’Associazione culturale “La Contea”, nata dalla volontà di creare un luogo di incontro e di condivisione tra tutti coloro che vogliono approfondire la cosmogonia e i temi fondamentali dell’opera di J. R. R. Tolkien e inaugurata ufficialmente a Messina lo scorso Aprile, comincia a muovere i suoi primi passi.

In occasione della ricorrenza dei 40 anni della morte del professore di Oxford, giovedì 5 Settembre, con inizio alle 18.30, nella splendida e suggestiva terrazza del Parco Horcynus Orca (Messina), organizza l’evento: “L’eredità di Tolkien. Omaggio al professore di Oxford”. Sarà presente, oltre gli ideatori del progetto Nicola Antonazzo e Nancy Antonazzo, anche un cultore dell’autore de “Il Signore degli anelli”, Paolo Gulisano. Quest’ultimo, medico e scrittore eclettico, si occupa di storia, fantasy, mondo celtico, letteratura, Tolkien, Lewis, Guareschi e Chesterton: è anche Vice Presidente della Società Chestertoniana Italiana.

L’evento è aperto a tutti e con ingresso gratuito. Al termine della conferenza sull’eredità di Tolkien, per chi fosse interessato, sarà possibile sottoscrivere l’adesione a questa nuova realtà messinese: l’Associazione culturale “La Contea”.

Omaggio a Tolkien. Quaranta anni dopo

Oggi ricorre il 40° anniversario della morte di Tolkien. Paolo Gulisano ha scritto per noi un pezzo “celebrativo”, ma non solo

Bournemouth, Inghilterra, una tranquilla località climatica affacciata sulla Manica. E’ lì che si spense, il 2 settembre 1973, quarant’anni fa, John Ronald Tolkien. Se ne andò in una giornata di fine estate, ancora piacevolmente calda. Bournemouth era un villaggio particolarmente caro a Edith, la donna della sua vita, che lo aveva lasciato due anni prima.

In quegli ultimi giorni di vita, trascorsi sulle rive del mare, mentre sentiva la vita sfuggirgli, certamente Tolkien ricordò con commozione profonda la conclusione di  Il Signore degli Anelli, la struggente partenza dei Portatori dell’Anello e degli Elfi di alto lignaggio che lasciavano per sempre la Terra di Mezzo Tolkien parla, in quelle pagine, di “tristezza benedetta e priva di ogni amarezza”. Tale era lo stato d’animo, appena mitigato dalla solenne serenità che infondeva Gandalf, che ora portava al dito il Terzo Anello, Narya il grande. Sulle rive del Mare finisce definitivamente la Compagnia dell’Anello, un’epopea che nessuno voleva vedere conclusa, ma che doveva conoscere — come dagli imperscrutabili disegni di Iluvatar — il suo epilogo. Frodo aveva baciato Merry e Pipino e per ultimo Sam al quale era consegnato il testimone della memoria, il dovere del ritorno, il compito di tramandare il ricordo degli avvenimenti, perché la gente ricordasse il Grande Pericolo e amasse ancora di più il proprio caro paese.

Continua a leggere

TOLKIEN/ Un mito inesauribile che ci fa domandare come bambini

Tolkien libroQuarant’anni fa, il 2 settembre del 1973, si spegneva a Bournemouth, una località sulla Manica, in Inghilterra, John Ronald Tolkien, l’autore del Signore degli Anelli e dello Hobbit, opere che nel Novecento hanno rappresentato un caso letterario le cui dimensioni vanno oltre il valore dell’opera dello studioso inglese, e che testimoniano il suo significato di maestro, in una società che di buoni maestri ne ha un disperato bisogno.  A distanza di quarant’anni coloro che lo hanno letto e amato non possono fare a meno di ricordarlo. L’eredità di Tolkien è più che mai viva: nelle sue opere immortali, nelle versioni cinematografiche, nel mondo del fandom e delle nuove generazioni di lettori che lo incontrano, nelle nuove pubblicazioni, come l’intrigante Fall of Arthur.

Continua a leggere