Archivi tag: Medicina

Antinfluenzale obbligatorio, sbagliato sul piano medico

Ad un governo che fa di tutto per imporre coercizioni di ogni tipo col pretesto dell’emergenza sanitaria, viene ora in soccorso anche una parte di Forza Italia. Domani i deputati Gelmini e Mandelli presenteranno in Parlamento una mozione per impegnare il premier a introdurre l’obbligo vaccinale antinfluenzale gratuito per tutte le categorie a cui oggi è raccomandato. Una proposta incostituzionale e scientificamente insostenibile. Ecco perché. 

Continua a leggere

La corsa al vaccino è politica e blocca la ricerca scientifica

L’efficacia delle terapie anti-Covid cresce ed è evidente subito, mentre la protezione offerta dal vaccino è tutta da verificare. Perché a fronte dei successi terapeutici si continua a puntare tutto su quest’ultima? Inoltre la partita sta assorbendo la quasi totalità delle risorse per la ricerca di rimedi ad altre malattie che da anni mietono milioni di morti. Come mai? La battaglia di Gates/Fauci vs Trump svela verità prima nascoste.

Continua a leggere

Hai paura del coronavirus?

Mascherina, distanziamento sociale, vaccino, lockdown… c’è ancora da sapere qualcosa sul Covid-19?

Dott. Paolo Gulisano, epidemiologo

Giovedì 10 settembre 2020 ore 21.00
Non sarà necessario prenotarsi, ma arrivare puntuali: i posti a sedere saranno limitati a causa delle norme sul distanziamento

Il Centro Culturale “Amici del Timone” di Staggia Senese organizza un incontro dal titolo “Hai paura del Coronavirus? Mascherina, distanziamento sociale, vaccino, lockdown… c’è ancora da sapere qualcosa sul Covid-19?”.
Ospite della serata sarà il dr. Paolo Gulisano, epidemiologo, docente di Storia della Medicina, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva.
L’incontro si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e igiene giovedì 10 settembre 2020 ore 21.00 nei locali con accesso da Piazza Grazzini, 5 – Staggia Senese. Ingresso gratuito.

ATTENZIONE: non sarà consentito l’ingresso a bambini da 0 a 12 anni.

Vaccino italiano, se i malati si cercano in Sudamerica

Conferenza stampa allo Spallanzani di Roma, presente Nicola Zingaretti, che annuncia trionfante il vaccino italiano anti-Covid. Ma poco dopo interviene il direttore sanitario dell’ospedale, Francesco Vaia, con una dichiarazione bomba perlopiù ignorata dai media: «In Italia – al di là di quello che si dice – non c’è questa catastrofe, non abbiamo tutti questi pazienti e malati». Malati che verranno probabilmente cercati in Sudamerica. È la conferma, come avvertono altri medici onesti contro ogni narrazione terrorizzante, che nel nostro Paese l’epidemia è al capolinea.

Continua a leggere

Tutti morti di covid: numeri per tenere in vita la paura

Emergono aspetti problematici sui certificati di morte: casi sospetti vengono comunque classificati come Covid. Il timore è che si siano voluti gonfiare i dati del Covid “rinforzandoli” con quelli di altre patologie respiratorie. Il Ministero della Sanità ha dato l’indicazione di annoverare tra i morti di Covid anche chi dopo la malattia, dalla quale era guariti, è poi deceduti per altra causa. Il mantenimento di uno stato altissimo di pressione psicologica sulla popolazione ha diversi obiettivi, tra i quali quello di cambiare il volto della Sanità pubblica.

Continua a leggere

Crescono i casi di Covid? No, aumentano i tamponi

Se quotidianamente non venissero diffusi i dati del numero dei soggetti che sono stati riscontrati positivi al test del tampone naso-faringeo, da due mesi del Covid non si parlerebbe più. Perché? Perché i reparti degli ospedali si sono svuotati, così come le terapie intensive. Però il terrorismo mediatico-sanitario continua.

Continua a leggere