Archivi tag: Medicina

Covid, tra minacce fantasma e cure: “L’antipolio ci salverà”

L’epidemia di Covid-19 in Italia si sta spegnendo: casi e mortalità praticamente azzerati, ma Conte vuole una proroga dello stato di emergenza per mantenere alta la pressione psicologica sulla popolazione. Intanto la scienza va avanti e una risposta alla cura potrebbe arrivare dal vaccino antipolio. Ne è convinto il virologo americano Gallo, che è pronto a giocarsi la carriera. E anche lo scienziato Bertelli che in questa intervista alla Bussola spiega perché. 

Continua a leggere

Iustitia in Veritate: “Misure ingiuste contro il Covid”

L’associazione Iustitia in Veritate con il comunicato “Per tornare a vivere”, sottoscritto da personalità in ambito medico, parla di quanto avvenuto da febbraio ad oggi analizzando le paure su cui non si può fondare un impianto di misure coercitive: molto si dovrà discutere a riguardo del caos normativo-sanitario seguito alla diffusione del virus, ma ciò che risulta chiaro è la fine dell’emergenza che ha violato le regole della democrazia.

Continua a leggere

Comunione: i vescovi non si pieghino al governo

Protocollo tra Cei e Governo per la ripresa delle Messe: Comunione solo sulle mani? Non ha senso, nemmeno scientificamente. La Cei non risponde a una lettera aperta. Delpini manda un parere informale che rivela un’ammissione di non conoscenza che sfocia però in allineamento a decisioni governative, nonostante il rammarico per la Messa “sfigurata”.

Continua a leggere

Non volete la Comunione in mano? Allora niente Messa

Mentre in Italia e in Europa l’epidemia del Covid sta finalmente terminando, non così purtroppo si può dire dell’indotto generato dalla stessa: per parecchio tempo ancora dovremo aspettarci minacce di un sedicente ritorno, dovremo vederci prospettare forme di controllo personale, come il tracciamento, e limitazioni alle libertà. L’epidemia sta rappresentando un’occasione per introdurre cambiamenti radicali di tipo politico, economico, culturale, e non da ultimo ecclesiale.

Continua a leggere

Tornerà come la Spagnola? È la propaganda della paura

La propaganda della paura usa il fantasma della Spagnola per sostenere la seconda ondata di Covid. È un’irrazionalità, che raffigura il virus come una forza della natura fuori dal nostro controllo. Il concetto di “seconda ondata” in epidemiologia è imperfetto. Più interessante sarebbe studiare il virus ora che si “nasconde” negli animali-serbatoio e poterlo così eradicare. 

Continua a leggere

Vescovi, ascoltate la scienza vera: a Messa senza paura

Oggi il rischio è decisamente assente, eppure le Messe sono ancora regolate dal protocollo concordato da Stato e Cei nei primi di maggio, quando l’epidemia era ancora molto diffusa. Perché continuare ad applicare norme restrittive, mitigate da interventi come quello di ieri del Ministero sui guanti, senza sapere quali sono le evidenze scientifiche che invece consentirebbero di tornare ad una semplice normalità? Si torni a Messa senza paura, vescovi: serve una radicale revisione del protocollo. 

Continua a leggere

Covid: il 41% che non vuole vaccinarsi ha le sue ragioni

Ormai è come un mantra ossessivamente ripetuto: solo il vaccino ci potrà salvare dal Covid-19. Per questo fa scalpore il sondaggio che rivela un 41% di italiani che non vorrebbe vaccinarsi. Eppure non si tratta di un popolo disinformato: ci sono molti rischi insiti in un vaccino preparato in fretta e furia. E il Covid stesso non è ben conosciuto.

Continua a leggere

Ombre cinesi sul Covid, chi non vuole che l’emergenza finisca

Il Covid sta finendo, ma c’è chi continua ad alimentare la paura per mantenere le limitazioni sociali. E così si è ricreato l’allarme Cina per i casi di contagio a Pechino: 130 persone in tutto in una città di 21 milioni di abitanti, tutto fuorché un’emergenza. E anche in Italia l’evidenza scientifica parla di un virus sempre meno aggressivo e virulento, l’Istituto Mario Negri ha anche documentato che i nuovi positivi non sono più contagiosi. Ma l’ostinazione con cui si alimentano irragionevoli paure non può non destare sospetti su interessi politici ed economici dietro questa epidemia che non deve finire.

Continua a leggere

Il libro di Gulisano sulle pandemie sfata molti miti

Questo libro, oggi riaggiornato dall’Autore, ripercorre la lunga battaglia che l’uomo combatte da secoli contro le malattie contagiose, le pesti di ieri e i virus misteriosi di oggi, compreso il Coronavirus. Nell’Occidente contemporaneo la mortalità dovuta a malattie infettive, ossia trasmissibili, è percentualmente inferiore all’uno per cento. Di fatto si muore per malattie cronico-degenerative, come i disturbi cardiocircolatori, le malattie respiratorie, i tumori. Eppure nessun dato sulla mortalità da tumori, da infarti, da ischemie cerebrali o da incidenti del traffico è in grado di determinare il panico collettivo suscitato dalla malattia infettiva, un “nemico invisibile” che non si vede, che non si conosce. Paure arcaiche, quasi sepolte nell’inconscio, ma che oggi vengono risvegliate e manipolate dai media.

Continua a leggere

Difendere la vita in tempo di pandemia

Nova Civilitas Giovani prosegue nei corsi di formazione. Appuntamento con il prof. Paolo Gulisano. L’incontro è aperto a tutti i giovani studenti di scuole superiori e università.
Per partecipare è gradito un preavviso a:
novacivilitas1@gmail.com
Indicando nome, cognome, città e telefono